10 passaggi essenziali per migliorare la sicurezza del tuo sito web

Stampa · Время на чтение: 10мин · di · Pubblicato · Aggiornato

giocareAscolta questo articolo

10 consigli di sicurezza per proteggersi da attacchi e hack. Sicurezza del sito web.Sicurezza del sito web Come migliorare la sicurezza di un sito WordPress? Negli ultimi anni, la facilità di creazione di siti Web è aumentata. Grazie ai sistemi di gestione dei contenuti (CMS) come WordPress e Joomla, gli imprenditori sono ora webmaster.

La responsabilità di proteggere un sito Web è ora nelle tue mani, ma molti proprietari non sanno come rendere sicuro il proprio sito Web. Quando i clienti utilizzano un elaboratore di pagamenti con carta di credito online, devono sapere che i loro dati sono al sicuro. I visitatori non vogliono che le loro informazioni personali cadano nelle mani sbagliate.

Che tu gestisca una piccola impresa o un sito web informativo, gli utenti si aspettano un'esperienza online sicura.

Un rapporto del 2019 di Google Registry e The Harris Poll ha rilevato che anche se più persone stanno costruendo siti Web, la maggior parte ha una significativa lacuna di conoscenza sulla sicurezza online. Mentre il 55% degli intervistati si è valutato A o B per la sicurezza online, circa il 70% ha identificato erroneamente come dovrebbe essere l'URL di un sito web sicuro.

Esistono molti modi per garantire che il tuo sito Web, i dipendenti e i clienti siano al sicuro. La sicurezza del sito Web non dovrebbe essere un gioco di recupero con enigmi. Prendere le misure necessarie per garantire la sicurezza del sito web. Aiuta a tenere i dati lontani da occhi indiscreti. Nessun metodo può garantire che il tuo sito rimarrà per sempre "privo di hacker". L'uso di metodi primitivi ridurrà la vulnerabilità del tuo sito.

Il contenuto dell'articolo:

Protezione di un sito Web: come rendere più forte un sito Web?

Come proteggere il tuo sito, sicurezza. Sicurezza del sito web.
Sicurezza del sito web è sia un processo semplice che complesso. Ci sono almeno dieci passaggi di base che puoi eseguire per rendere il tuo sito Web più sicuro prima che sia troppo tardi.

Anche nel mondo online, i proprietari devono proteggere le informazioni sui clienti. Prendi tutte le precauzioni necessarie e non lasciare nulla di intentato. Se hai un sito web, è sempre meglio prevenire che curare le azioni future che non intraprenderai.

1. Mantieni aggiornati il software e i plug-in

Ogni giorno innumerevoli siti web vengono compromessi a causa di software obsoleti. Potenziali hacker e bot eseguono la scansione dei siti Web alla ricerca di attacchi violando la sicurezza di un sito Web.

- Gli aggiornamenti sono vitali per la salute e la sicurezza del tuo sito. Se il software o le applicazioni del tuo sito non sono aggiornati, il tuo sito non è sicuro.

- Prendi sul serio tutte le richieste di aggiornamenti software e plug-in.

- Gli aggiornamenti spesso contengono miglioramenti della sicurezza e correzioni di vulnerabilità. Controlla il tuo sito Web per gli aggiornamenti o aggiungi un plug-in di notifica degli aggiornamenti. Alcune piattaforme consentono gli aggiornamenti automatici, che è un'altra opzione per proteggere un sito web.

Più a lungo aspetti, meno sicuro sarà il tuo sito. Rendi l'aggiornamento del tuo sito Web e dei suoi componenti una priorità assoluta.

2. Aggiungi HTTPS e certificato SSL

Per proteggere il tuo sito web, hai bisogno di un URL sicuro. Se i visitatori del tuo sito si offrono di inviare le loro informazioni personali, hai bisogno di HTTPS per consegnarle, non di HTTP.

Che cos'è l'HTTPS?

HTTPS (Hypertext Secure Transfer Protocol) è un protocollo utilizzato per fornire sicurezza su Internet. HTTPS previene le intercettazioni e le interruzioni durante il trasferimento dei contenuti.

Per poter creare una connessione online sicura, il tuo sito web necessita anche di un certificato SSL. Se il tuo sito web richiede ai visitatori di iscriversi, registrarsi o effettuare qualsiasi transazione, devi crittografare la tua connessione.

Che cos'è SSL?

SSL (Secure Socket Layer) è un altro protocollo del sito richiesto. Questo trasferisce le informazioni personali del visitatore tra il sito web e il tuo database. SSL crittografa le informazioni per impedire che vengano lette da altri durante la trasmissione.
Nega inoltre l'accesso ai dati a coloro che non dispongono di un'autorizzazione adeguata. GlobalSign è un esempio di certificato SSL che funziona con la maggior parte dei siti web.

3. Scegli una password intelligente e sicura

Poiché ci sono così tanti siti Web, database e programmi che richiedono password, è difficile tenerne traccia. Molte persone finiscono per utilizzare la stessa password in tutti i luoghi per ricordare le proprie informazioni di accesso.

Ma questo è un difetto di sicurezza significativo.

Crea una password univoca per ogni nuova richiesta di accesso. Crea password complesse, casuali e difficili da indovinare. Quindi salvali al di fuori della directory del sito web. Ad esempio, puoi utilizzare una combinazione di 12 caratteri di lettere e numeri come password. È quindi possibile salvare le password in un file offline, smartphone o altro computer.

Il tuo CMS ti chiederà un login e dovrai scegliere una password smart. Inoltre, evita di utilizzare qualsiasi informazione personale nella tua password. Non usare il nome del tuo compleanno o di un parente; la password deve essere resa completamente non indovinabile.

Cambia la tua password dopo tre mesi o prima, quindi riprova. Le password intelligenti sono lunghe e devono contenere almeno dodici caratteri ogni volta. La tua password deve essere una combinazione di numeri e simboli. Assicurati di alternare lettere maiuscole e minuscole.

Non usare mai la stessa password due volte o condividerla con altri. Se sei un imprenditore o un manager CMS, assicurati che tutti i dipendenti cambino frequentemente le loro password.

4. Usa un host web sicuro

Pensa al nome di dominio del tuo sito web come a un indirizzo postale. Ora pensa al web hosting come a un'area "domestica" in cui il tuo sito esisterà su Internet.

Proprio come cerchi un pezzo di terra per costruire una casa, devi cercare potenziali host web per trovare quello giusto per te. Molti host forniscono funzionalità di sicurezza del server che proteggono meglio i dati del sito Web scaricati. Ci sono alcuni punti a cui dovresti prestare attenzione quando scegli un host:

  • L'host web offre il protocollo SFTP (Secure File Transfer Protocol)? SFTP.
  • L'utilizzo dell'FTP da parte di un utente sconosciuto è disabilitato?
  • Utilizza uno scanner rootkit?
  • Offre servizi di backup dei file?
  • Quanto bene tengono il passo con gli aggiornamenti di sicurezza?

Indipendentemente da chi scegli come host web, assicurati che dispongano di tutto ciò di cui hai bisogno per proteggere il tuo sito.

5. Registrare l'accesso utente ei privilegi amministrativi

Inizialmente, potresti sentirti a tuo agio nel concedere l'accesso al tuo sito web a pochi dipendenti di alto rango. Dai a tutti i privilegi amministrativi, pensando che useranno il tuo sito con discrezione. Sebbene questa sia una situazione ideale, non è sempre così.

Sfortunatamente, i dipendenti non pensano alla sicurezza del sito quando accedono al CMS. Invece, i loro pensieri sono focalizzati sul compito da svolgere. Se commettono un errore o trascurano un problema, ciò potrebbe portare a un serio problema di sicurezza.

È estremamente importante verificare i dipendenti prima di concedere loro l'accesso al sito web. Scopri se hanno esperienza con il tuo CMS e sapere cosa cercare per evitare una violazione della sicurezza. Educa ogni utente CMS sull'importanza delle password e degli aggiornamenti software. Spiega loro tutti i modi in cui possono aiutare a proteggere il sito web.

Per tenere traccia di chi ha accesso al tuo CMS e alle sue impostazioni amministrative, tieni un registro e aggiornalo frequentemente. I dipendenti vanno e vengono. Uno dei modi migliori per prevenire problemi di sicurezza è avere una registrazione fisica di chi fa cosa sul tuo sito. Sii ragionevole quando si tratta dell'accesso degli utenti al tuo sito web.

6. Modificare le impostazioni CMS predefinite

Gli attacchi più comuni ai siti Web sono completamente automatizzati. Ciò su cui fanno affidamento molti bot di attacco è che gli utenti hanno impostazioni CMS predefinite. Dopo aver selezionato il CMS, modificare immediatamente le impostazioni predefinite. Le modifiche aiutano a prevenire un gran numero di attacchi.

Le impostazioni CMS possono includere l'impostazione dei commenti di controllo, la visibilità dell'utente e le autorizzazioni. Un ottimo esempio di modifica delle impostazioni predefinite che dovresti fare è "autorizzazioni file". Puoi modificare le autorizzazioni per controllare chi può fare cosa con il file.

Ogni file ha tre autorizzazioni e un numero che rappresenta ciascuna autorizzazione.:

  1. "Leggi" (4): visualizza il contenuto del file;
  2. "Scrivi" (2): modifica il contenuto del file;
  3. Esegui (1): esegue un file di programma o uno script.

Per chiarire, se vuoi concedere molte autorizzazioni, somma i numeri insieme. Ad esempio, per consentire la lettura (4) e la scrittura (2), impostare le autorizzazioni utente su 6.

Oltre alle impostazioni di autorizzazione file predefinite, esistono tre tipi di utenti:

  • Proprietario - spesso il creatore del file, ma la proprietà può essere cambiata. Solo un utente alla volta può essere il proprietario.
  • Gruppo — ogni file appartiene a un gruppo. Gli utenti di quel particolare gruppo avranno accesso alle autorizzazioni del gruppo.
  • Generale - Altro.
    Configurare gli utenti e le relative impostazioni di autorizzazione. Non lasciare le impostazioni predefinite così come sono o ti imbatterai in problemi di sicurezza del sito Web a un certo punto.

7. Esegui il backup del tuo sito web

Uno dei modi migliori per proteggere il tuo sito è disporre di una buona soluzione di backup. Devi averne più di uno. Ognuno è fondamentale per ripristinare il tuo sito Web da un grave incidente di sicurezza. Esistono diverse soluzioni che è possibile utilizzare per recuperare file danneggiati o persi:

  1. Memorizza le informazioni sul tuo sito Web fuori dal sito. Non archiviare i backup sullo stesso server del tuo sito: sono anche vulnerabili agli attacchi;
  2. Decidi dove vuoi eseguire il backup del tuo sito sul computer di casa o sul disco rigido. Trova un luogo remoto per archiviare i tuoi dati e proteggerti da guasti hardware, hack e virus;
  3. Un'altra opzione è eseguire il backup del tuo sito nel cloud. Ciò semplifica l'archiviazione dei dati e fornisce l'accesso alle informazioni da qualsiasi luogo.

Oltre a scegliere dove eseguire il backup del tuo sito, dovresti considerare di automatizzarli. Usa una soluzione in cui puoi programmare i backup del tuo sito. Devi anche assicurarti che la tua soluzione disponga di un sistema di ripristino affidabile. Sii ridondante nel processo di backup: crea un backup.

In questo modo, puoi recuperare i file da qualsiasi punto prima che si verificasse un attacco di hack o virus.

8. Conoscere i file di configurazione del server Web

Familiarizza con i file di configurazione del tuo server web. Puoi trovarli nella directory principale del web. I file di configurazione del server Web consentono di gestire le regole del server. Ciò include direttive per migliorare la sicurezza del tuo sito web.

Ogni server utilizza diversi tipi di file. Scopri quale stai usando:

  • I server Web Apache utilizzano il file .htaccess.
  • I server Nginx usano nginx.conf
  • I server Microsoft IIS utilizzano web.config

Non tutti i webmaster sanno quale server web sta utilizzando. Se sei uno di loro, usa uno scanner per siti web come Sitecheck per controllare il tuo sito web. Esegue la scansione di malware noti, virus, stato nella lista nera, errori del sito Web e altro ancora.

Più conosci l'attuale stato di sicurezza del tuo sito, meglio è. Questo ti dà il tempo di correggere la situazione prima che si verifichino danni al sito.

9. Richiedere un Web Application Firewall

Assicurati di richiedere Web Application Firewall (WAF). È installato tra il server del tuo sito Web e la connessione dati. L'obiettivo è leggere ogni bit di dati che lo attraversa per proteggere il tuo sito.

La maggior parte dei WAF oggi sono basati su cloud e sono un servizio plug-and-play. Il servizio cloud è un gateway per tutto il traffico in entrata che blocca tutti i tentativi di hacking. Filtra anche altri tipi di traffico indesiderato come spammer e bot dannosi.

10. Rafforza la sicurezza della tua rete

Se ritieni che il tuo sito web sia sicuro, devi analizzare la sicurezza della tua rete. I dipendenti che utilizzano i computer dell'ufficio possono inavvertitamente creare un percorso insicuro verso il tuo sito web.

Per impedire loro di concedere l'accesso al server del tuo sito web, considera di fare quanto segue nella tua azienda:

  • Gli account computer scadono dopo un breve periodo di inattività.
  • Assicurati che il tuo sistema informi gli utenti ogni tre mesi delle modifiche alla password.
  • Assicurati che tutti i dispositivi connessi alla rete vengano scansionati alla ricerca di malware ogni volta che si connettono.

Produzione

Come imprenditore e webmaster, non puoi semplicemente creare un sito web e dimenticartene. Sebbene la creazione di siti Web sia più semplice che mai, ciò non cambia il fatto che è necessario proteggere il proprio sito Web.

Sii sempre proattivo quando si tratta di proteggere i dati della tua azienda e dei tuoi clienti. Indipendentemente dal fatto che il tuo sito accetti pagamenti online o informazioni personali, i dati che i visitatori inseriscono nel tuo sito devono finire nelle mani giuste.

Leggendo questo articolo:

Grazie per aver letto: AIUTO SEO | NICOLA.TOP

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio dei voti: 389

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Евгений ha detto:

    Buono, utile. Grazie mille all'autore per i contenuti di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × uno =