Velocizza l'indicizzazione del sito nei motori di ricerca Google e Yandex

Stampa · Время на чтение: 3мин · di · Pubblicato · Aggiornato

riprodurreAscolta l'articolo

Come velocizzare l'indicizzazione del sito in Yandex e Google?

Di recente, gli argomenti con la domanda hanno iniziato ad apparire sui forum SEO e sulle comunità di CEO con una frequenza invidiabile: "come velocizzare l'indicizzazione del sito?' e domande simili.

Quindi, come hai già capito, in questo articolo parleremo di come velocizzare l'indicizzazione di un sito nei motori di ricerca Yandex e Google.

Sitemap - come velocizzare l'indicizzazione del sito

L'indicizzazione del sito è la raccolta di informazioni da parte di un motore di ricerca.

Mappa del sito può essere di 2 formati: xml e html. Il formato xml è una priorità per i motori di ricerca, quindi è meglio utilizzarlo per velocizzare l'indicizzazione del sito. Se ne parlerà :)
Viene utilizzato il formato HTML per migliorare l'usabilità del sito web e comodità dell'utente. Al momento, 90% CMS può generare automaticamente una mappa del sito XML, ad esempio, in WordPress, il plug-in Google Sitemap Generator For WordPress serve per questo.

Non lasciarti ingannare dal fatto che il titolo utilizza solo il motore di ricerca Google. Infatti, il formato XML è compreso da tutti i motori di ricerca (Google ha appena iniziato a farlo per primo).

La mappa del sito ha un grande effetto sulla velocità di indicizzazione del sito, sia dei nuovi materiali che dell'intero sito nel suo insieme. Ci sono spesso casi in cui è necessario inserire un sito di oltre 1000 pagine nell'indice dei motori di ricerca. In questo caso, la mappa del sito è semplicemente indispensabile. Dopotutto, ci sono solo due modi per "costringere" i robot dei motori di ricerca a indicizzare un sito:

  1. Invia il tuo sito ai motori di ricerca, quindi attendi che i robot arrivino al tuo sito nell'ordine della coda generale.
  2. Per "attirare" i robot tramite un collegamento da un altro sito.

Collegamenti esterni alla mappa del sito per velocizzare l'indicizzazione

Se il robot non arriva solo a una pagina del tuo sito, ma alla mappa del sito, indicizzerà un bel po 'di pagine alla volta (in alcuni casi ce ne sono diverse migliaia).

Quindi tutto ciò che dobbiamo fare è inserire un paio di collegamenti alla nostra mappa del sito da risorse in cui spesso girano i robot di ricerca. Le piattaforme di blogging gratuite LiveJournal o WordPress vanno bene per questo, anche se i link sono chiusi con l'attributo NOFOLLOW.

Social bookmarking sull'esempio di Twitter

I collegamenti dai social network accelereranno l'indicizzazione in Yandex e Google.

Molto è stato scritto su Internet sul social bookmarking, compresi quelli cattivi. Dicono che i collegamenti da loro non funzionano, ecc. Non crederci: tutto funziona, devi solo affrontarlo con saggezza! Almeno in termini di accelerazione dell'indicizzazione, funziona!

Inoltre aumenta e diluisce la massa di riferimento, il che è molto buono. Ho successo su Google Promuovo le richieste a bassa frequenza utilizzando i segnalibri. In generale, hanno senza dubbio un senso da parte loro e non usarli è stupido.
È Twitter che viene utilizzato per velocizzare l'indicizzazione del sito. I robot di Google vivono letteralmente lì, quindi l'indicizzazione di nuovi documenti è cento volte più veloce e meglio classificata.

Riassumiamo:

Se devi aggiungere e indicizzare un sito a più pagine, devi creare una mappa del sito XML e una mappa del sito HTML e inserire diversi collegamenti sulla mappa HTML (l'aggiunta di una mappa del sito XML a Yandex Webmaster e Google Webmaster è solo la benvenuta).

Inoltre, non dimenticare di scrivere il percorso della mappa del sito XML in robots.txt. Se vuoi velocizzare l'indicizzazione dei tuoi nuovi post, aggiungili a social bookmarking e twitter. È tutto per ora. Buona fortuna per la promozione!

Grazie per aver letto Nicola Top

Quanto è utile il post?

Clicca sulla faccina per votare!

voto medio 4.9 / 5. Numero di valutazioni: 27

Non ci sono ancora valutazioni. Valuta prima.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 1 =